La città della Luce. Archangelos III. Romanzo Soprennaturale +18

Aimée era convinta di essere stata maledetta in amore. L’unico modo per spezzare la maledizione, era trovare la chiave del lucchetto che aveva lasciato con Laurent sul Pont de Arts. Impresa impossibile, poiché la chiave si trovava in fondo alla Senna. Ongi volta che poteva, Aimée andava sul ponte e rimaneva a fissare il lucchetto per ore, come se in quel modo potesse aprirlo.

Fu così che conobbe Gabriel, il quale si trovava in città per le vacanze annuali. Era deluso perché la ragazza cui aveva chiesto un appuntamento tramite un sito di appuntamenti gli aveva dato buca. Era rimasto incantato dalla foto della ragazza e si era illuso che fosse l’amore della sua vita.

Comunque, quando meno ce lo aspettiamo, la vita ha in serbo per noi grandi sorprese.

Che avranno in comune la ragazza del sito e Aimée? Gabriel riuscirà ad aiutare Aimée a rompere la maledizione?

la-citta-della-luce-stefania-gil

Gabe colse l’occasione per osservarla ed era davvero stupenda. Aveva i capelli neri come la notte, lunghi fino alla vita. Le guance leggermente rosate. Una bocca carnosa e rossa e gli occhi… erano circondati da un trucco nero che accentuava la loro forma leggermente a mandorla. Sembrava una morta vivente come quelle che Gabe aveva visto in TV.
Anche lui chiuse gli occhi e la immaginò senza trucco e vestita diversamente.
All’improvviso, apparve l’immagine vista sul sito di appuntamenti.
Non può essere! Pensò.
Aprì gli occhi e la trovò a osservarlo. Non lo stava fissando con sguardo ribelle. Sembrava serena, forse un po’ in imbarazzo.
Era lei. Quello sguardo visto in foto aveva catturato Gabriel il giorno prima.
«Hai già capito chi sono, no?»
Lui annuì, continuando a osservarla con stupore.
Prese il cellulare dalla tasca dei pantaloni, ritrovò la sua foto che lo aveva colpito e mostrandogliela, le chiese:

«Che ti è successo?»

Acquistare adesso:

La città della Luce

Leggi un’anteprima di questo libro:

Compartir en las redes:

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *