La città del Vento. Archangelos IV. Romanzo Soprannaturale +18

Evelyn è una donna speciale. Possiede un dono ereditato dai suoi antenati, attraverso il quale ha potuto vedere l’uomo che sarebbe stato l’amore della sua vita. Quando questo accadde promise a se stessa che, nel momento in cui l’uomo sarebbe arrivato, avrebbe lasciato tutto per essere felice al suo fianco. Quello che non avrebbe mai immaginato era che lo avrebbe conosciuto durante il suo addio al nubilato e che dopo aver annullato il matrimonio, l’uomo l’avrebbe invece abbandonata.

Uryan è disperato, il tempo a sua disposizione per trovare Jev sta per finire e sa che l’unica persona che può aiutarlo è quella donna che abbandonò come un perfetto idiota.

Sono passati tre anni e molte cose potrebbero essere cambiate.

Cosa succederà quando Uryan ed Evelyn torneranno ad incontrarsi?

la citta del vento by stefania gil

Evelyn stava portando in braccio una bambina che sorrideva festosa a tutti i presenti e che, con gran sorpresa di Uryan, sbirciò anche lei con curiosità verso la strada. Ma la bimba era stata più diretta perché i suoi occhi si erano inchiodati proprio nel punto in cui si nascondeva Uryan.
No. No. No. E ancora no!
Come un idiota aveva perso definitivamente la donna che amava.
Lei si era rifatta una vita a fianco di un uomo che sembrava renderla felice e avevano una figlia.
Uryan avvertì come se qualcuno gli avesse dato un calcio nello stomaco.
Aveva bisogno di aria.
Iniziò a correre nella direzione opposta alla casa per evitare che qualcuno lo vedesse. Voleva andarsene il prima possibile da lì e da quella realtà che lo stava soffocando.
Voleva scappare da se stesso.
Non sopportava l’idea di aver perso l’unica donna che aveva amato per tutta la vita, solo perché aveva avuto paura di non poter essere al suo fianco in ogni momento.
Che idiota era stato!
“Stupido imbecille. Imbecille. Imbecille.”
Si disse mille volte.
Si sentiva le guance bagnate, stava piangendo. Non aveva mai pianto prima e il sentimento, che gli stava togliendo il fiato in gola da tempo, si stava facendo sempre più intenso mentre le lacrime scendevano incontrollate dai suoi occhi.

Corse fino a che non arrivò in un luogo appartato della città e lasciò che tutte le sue emozioni avessero il sopravvento.
Paura, rabbia, rimorso, tristezza. Rabbia. Ira. Rabbia.
Ed esplose.

Acquistare adesso:

La città del Vento

Leggi un’anteprima di questo libro:

Compartir en las redes:

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *